Arriva Sunday, la startup che ti fa pagare al ristorante con il QR

Home » Arriva Sunday, la startup che ti fa pagare al ristorante con il QR

È ora di pranzare al ristorante, ma con voi non avete né contanti e né carte, allora ci penserà Sunday, una nuova startup che ti fa pagare il menù attraverso il QR code in maniera sicura e semplice.

Startup nata in Francia e America da un team di ristoratori, hanno deciso di fondare un nuovo progetto per i pagamenti rapidi e veloci, utilizzando solamente lo smartphone, senza dover tirare fuori dalla tasca né contanti e carte di credito.

Idea lanciata durante il lockdown dalla pandemia da COVID, i fondatori della catena Big Mamma Victor Lugger e Tigrane Seydoux insieme a Christine de Wendel, hanno sviluppato un modo semplice, igienico e idoneo per i pagamenti nei ristoranti e bar, servendosi solamente di un QR code e dello smartphone.

Dopo il suo debutto in Francia e America, a distanza da un anno e dopo il grande successo, finalmente la startup Sunday è sbarcata anche nel nostro Paese, dove per il momento sono soltanto un centinaio di ristoranti che hanno aderito a questo “nuovo” metodo di pagamento, dove pian piano è in continua crescita.

Giuseppe Tamola, general manager di Sunday per l’Europa ha dichiarato:

Sono ben 500 ristoranti che contiamo di raggiungere entro fine anno per poi continuare a cresce come negli altri Paesi. Nel mirino dopo Milano, ci sono Roma e Torino, le grandi città. Abbiamo il modello di business più semplice per i ristoranti. Aggiunge – per i consumatori, la web app non ha alcun costo e non richiede alcun download o registrazione, hanno solo bisogno di scansionare con loro smartphone il QR Code sul tavolo del ristorante.

Sunday arriva in Italia

[torna all’indice]

La startup che promette di far risparmiare 15 minuti di tempo per ogni singolo tavolo al ristorante o bar, arriva ufficialmente anche in Italia.

La piattaforma Sunday opera già in alcuni Paesi dove è stata già utilizzata da oltre 3 milioni di persone, funzionante in oltre 6.000 gli esercizi come bar e ristoranti. La piattaforma è disponibile ne Paesi:

  • Stati Uniti
  • Francia
  • Regno Unito
  • Spagna
  • Portogallo
  • Canada
  • Italia

Come funziona

[torna all’indice]

Il pagamento fai da te di Sunday promette di concludersi in soli 10 secondi: scansione il menù con il codice QR, procedere al pagamento e il gioco è fatto. I clienti non dovranno scaricare nessuna app o creare alcun account, infatti, serve solo avere una connessione ad Internet e uno smartphone.

Una volta che viene generato un codice QR univoco per ogni tavolo del cliente, l’importo si può leggere attraverso la piattaforma una volta scansionato il codice, dove si potrà scegliere di pagare il conto per intero o una parte (se si è in compagnia) e se si desidera lasciare una mancia abbastanza generosa.

Come pagare e i circuiti aderenti

[torna all’indice]

Il pagamento può essere effettuato in diversi modi, tramite Apple Pay, Google Pay, PayPal o con carte di credito / debito e prepagate di qualsiasi circuito che si ha a disposizione. Inoltre, se il cliente dovesse lasciare il locale senza aver pagato il conto, allora Sunday si assumerà la totale responsabilità di rimborsare i costi.

Aumentano anche le mance con Sunday

[torna all’indice]

Dopo il lancio della piattaforma, oltre a vedere un risparmio per ogni singolo tavolo, le mance per il personale sono aumentate del 40% mentre la spesa media è aumentata del 12%, anche dovuto dalla fretta di aspettare troppo.

La startup Sunday piace e funziona a dovere, infatti nel nostro Paese sono già più di 100 i marchi che hanno condiviso a pieno l’iniziativa.

Leave a Reply